Gaffe di Renzi all’Università di Buenos Aires: cita una poesia di Borges che non è di Borges

[veedioplatform code=”957d750bc1d5e831e78eed6f60c4c9d4″]

Brutta gaffe di Matteo Renzi durante la Lectio Magistralis tenuta all’Università di Buenos Aires nel corso della visita ufficiale in Argentina. Il premier ha infatti citato una poesia sull’amicizia attribuendola a Jorge Luis Borges, il più grande scrittore argentino e uno dei massimi autori in lingua spagnola. Peccato che il testo non sia di Borges, ma di un autore anonimo. La poesia circola da un po’ sul web e viene attribuita al poeta che, invece, non la scrisse mai. A beccare questo ennesimo scivolone è stato il canale Youtube “Mia sorella” di Miru e Sten che ha postato il video. Per di più, il premier ha scelto di declamarla in lingua originale, facendo errori di pronuncia e di accenti. Dopo i disastri in inglese, questa volta tocca allo spagnolo. Insomma, un disastro su tutta la linea.