Funerali fascisti a Sassari: saluto romano per il 'camerata Todini'

funerali fascisti sassari

Al funerale di Gianpiero Todini, docente di Diritto italiano all’università di Sassari, che si sono tenuti lo scorso 1 settembre nella chiesa di San Giuseppe della città sarda, i presenti hanno dato l’ultimo saluto al defunto in perfetto stile fascista. Dal video pubblicato su Facebook dalla consigliera comunale del centrosinistra, Lalla Careddu, si vedono i ‘camerati’ schierati sull’attenti che rispondono per tre volte al nome del “Camerata Giampiero Todini” con il grido ”presente” e l’immancabile saluto romano.

La commemorazione è stata organizzata da Casapound, e non è ancora chiaro se per lo stesso volere del defunto: nel video Andrea Farris (responsabile di Casapound Sassari), che posa il tricolore di Salò, con l’aquila romana con il fascio tra gli artigli, sul feretro prima di urlare: “Camerati, attenti!” e invocare il nome del giurista morto “Camerata Giampiero Todini!”, al quale i fascisti schierati militarmente rispondono ”presente!” con le braccia tese nel saluto fascista.

Il filmato è stato pubblicato su Facebook da Lalla Careddu con il commento: “Nella nostra città, sul sagrato di una chiesa, senza vergogna. Fascisti sdoganati. Poi dite che son fissata”.

E ancora: “Mi dicono che sono fissata con il ritorno del fascismo, ma quanto accaduto è la prova che il pericolo esiste. Qualche mese fa ho chiesto che si vietasse l’utilizzo degli spazi pubblici a chi utilizza la simbologia fascista e questo funerale è una prova di forza, il voler rimarcare che ormai tutto è sdoganato”.

C’è da dire che Todini era stato insignito dall’allora presidente della Repubblica Francesco Cossiga dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica ed era anche diventato Commendatore, ma non aveva mai nascosto la sua fede politica mostrando fieramente sulla giacca, in ogni occasione pubblica, la spilletta dell’allora Movimento Sociale Italiano. Il figlio ha preso il testimone, e fa parte della locale sezione del partito dei ”fascisti del terzo millennio”, Casapound, appunto, che l’ha pure candidato al Senato alle scorse elezioni politiche.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere