Frosinone, bambino di 10 anni muore di Covid. I genitori: “Non c’era l’ambulanza per trasferirlo”

Sulla vicenda del bambino di 10 anni morto di covid all’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone, è stata aperta un’indagine. 

ambulanza
Ambulanza – Nanopress.it

Stando alla denuncia dei familiari del bambino, che avrebbero chiesto con insistenza il trasferimento del figlio in un altro ospedale, mancava un mezzo di soccorso.

I genitori hanno sporto denuncia.

Bambino di 10 anni muore di Covid all’ospedale di Frosinone

È stata aperta un’indagine sulla morte di un bambino di 10 anni, stroncato dal Covid. Il giovanissimo paziente, originario di Veroli, era ricoverato all’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone, ma le sue precarie condizioni di salute sono precipitate fino al drammatico epilogo.

Nel pomeriggio di venerdì 15 luglio il piccolo è deceduto dopo una grave crisi respiratoria.

I genitori del bambino hanno sporto denuncia, perché, stando a quanto sostengono, il figlio avrebbe dovuto essere trasferito in un ospedale più attrezzato di Roma.

Questo non sarebbe stato possibile perché, sempre secondo quanto riferito dai genitori, non era disponibile un mezzo di soccorso necessario per il trasferimento in rianimazione in un altro nosocomio.

Aperta un’indagine: sequestrata la salma

Sulla morte del bambino è stata aperta un’indagine che dovrà chiarire se via sia stata qualche negligenza da parte del personale ospedaliero.

“Nell’assicurare massima celerità e trasparenza si coglie l’occasione per formulare il più profondo cordoglio ai famigliari e i cari del bambino”

si legge in una nota dell’Assessorato alla Sanità della Regione Lazio.

Al momento del ricovero all’ospedale Fabrizio Spaziani, i genitori del bambino hanno chiamato la polizia, che è giunta in ospedale per verificare se quanto riferito dai familiari della vittima fosse veritiero.

Stando a quanto riportato dall’azienda sanitaria locale, il bambino sarebbe giunto in condizioni già molto gravi all’ospedale di Frosinone, dove è stato poi stroncato da una crisi respiratoria.

stanza di ospedale
Stanza di ospedale – Nanopress.it

I medici del nosocomio capitolino laziale hanno tentato di rianimarlo, ma nulla è stato possibile fare per salvarlo.

Sembra che le sue condizioni fossero già molto gravi, che non c’è stato neppure il tempo di trasferirlo in un altro ospedale della capitale.

La salma del bambino è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Nei prossimi giorni sarà disposto l’esame autoptico per accertare le cause del decesso.

Dai primi riscontri pare che il bambino non fosse vaccinato contro il Covid-19 e avesse altri problemi di salute, ma saranno le indagini a chiarire con certezza se vi siano state negligenze da parte del personale ospedaliero.