Fondi comuni: ecco chi ha guadagnato il 22%

E’ la riscossa dei fondi comuni: i migliori gestori o gli specializzati sui Paesi emergenti hanno guadagnato il 22%.

Fondi comuni: ecco chi ha guadagnato il 22%

Considerando la situazione finanziaria attuale e prendendo in analisi i finalisti obbligazionari dei Morningstar Awards italiani 2015, si possono trovare molti elementi interessanti, come, per esempio, il caso dei prodotti specializzati sui Paesi emergenti, che arrivano al 22%. Per gli Etf siamo a quota 13%. Si tratta dei fondi quotati che vogliono replicare a basso costo gli indici di mercato. I numeri non sono certo da trascurare, specialmente se pensiamo che un Btp decennale rende poco più dell’1%. Ma c’è un altro elemento che ci fa riflettere, perché si deve esaminare l’interesse lordo che lo stesso titolo offriva all’inizio del 2014.

Questa cifra era pari a oltre 2 punti percentuali in più rispetto a quella di oggi. Per questo motivo molti esperti si domandano dove possano arrivare i migliori gestori del reddito fisso nei prossimi mesi, visto che i tassi sono al minimo storico e, per il momento, il settore è il peggiore per chi deve investire. A detenere un posto di primo piano sono i money manager, che, sia nel breve che nel lungo periodo, hanno saputo mettere insieme in modo abile performance e controllo del rischio.

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere