Filma incontri hard col parroco e lo ricatta: 22enne arrestato

Il prete, che si concedeva incontri sessuali con il ragazzo, ha denunciato il tentativo di estorsione.

Prete 150x150

Un giovane di 22 anni è stato arrestato in flagranza di reato per aver ricattato e minacciato un parroco della Bassa Padovana con il quale intratteneva una relazione. L’uomo avrebbe più volte ricattato il parroco dopo presunti rapporti sessuali filmati con una microcamera, una spy-pen.

Lo scorso ottobre 2014, il giovane ricattatore, dopo aver ripreso con una microtelecamera i suoi incontri amorosi con il parroco, lo aveva ricattato, chiedendo 10mila euro in cambio del suo silenzio.

La cifra richiesta dal 22enne per dare i filmati al prete, in seguito, era scesa a 3.700.

Un prezzo comunque troppo alto per il prete di provincia, che ha deciso di chiamare i Carabinieri per denunciare il fatto.

Il giovane marocchino in attesa di regolarizzazione è stato tratto in arresto in flagrante, al momento dello scambio di denaro. A casa sua sarebbe stata ritrovata anche la piccola telecamera usata per le riprese.

In tribunale a Rovigo la Procura ha chiesto il carcere per l’uomo, ma il giudice ha disposto solo l’obbligo di soggiorno.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere