Ferro da stiro, attenzione a questa svista: in pochi minuti becchi la legionella

Ferro da stiro, fai molta attenzione quando accendi questo elettrodomestico: in pochi minuti potresti beccare la legionella, pericolosissima per la salute.

Ferro da stiro
Ferro da stiro – Nanopress.it

Il rischio di legionella è alto anche quando stiri. Attenzione a non commettere questi errori comuni. Il ferro da stiro potrebbe essere tramite di questo batterio.

Che cos’è la legionella

La letteratura medica e scientifica ce lo insegnano bene: la legionella è un batterio che è presente in tutto il mondo e che appartiene alla famiglia delle Legionellaceae. Si tratta di un batterio super resistente che è capace di vivere anche in condizioni fisico-chimiche diverse.

Legionella
Legionella – Nanopress.it

Esso si moltiplica a temperature comprese tra i 20° e i 45°, nonostante la sua temperatura ottimale sia compresa tra i 35-37 gradi. E’ possibile trovare questo batterio negli impianti di acqua calda, in quelli di acqua riscaldata, negli impianti di umidificazione, ma anche nelle fontanelle e nelle tubazioni.

La trasmissione della legionella è fonte di preoccupazione per i biologi e i virologi. Ci sono molte probabilità di sviluppare questa malattia ma tutto dipende anche dalla concentrazione dei batteri e dalla loro dispersione tramite aerosol.

Generalmente, la legionella si trasmette per inalazione. Proprio per questa ragione ti diciamo che devi prestare particolare attenzione quando accendi il ferro da stiro. Questo elettrodomestico può essere un tramite per la diffusione e la trasmissione della legionella. Per quale ragione? Te lo spieghiamo subito.

Attenzione al ferro da stiro: può propagare l’infezione da legionella

Nessun, forse, te lo ha mai detto ma il ferro da stiro può essere il tramite attraverso cui si può trasmettere la legionella. Come abbiamo ricordato poc’anzi, la legionella è un batterio comune presente in tutto il mondo e che si può trasmettere soprattutto per aspirazione di acqua contaminata, non necessariamente acqua delle tubature, ma anche quella a vapore che può essere emessa dal ferro da stiro.

Ferro da stiro
Ferro da stiro – Nanopress.it

Presta particolare attenzione quando accendi questo elettrodomestico. Probabilmente non lo sai, ma potresti contrarre facilmente la legionella solo attraverso il vapore emesso da questo elettrodomestico.

Abbiamo detto poco fa che la trasmissione della legionella può avvenire per inalazione e nel caso del ferro da stiro per inalazione del suo vapore. Tieni però presente che, oltre i 70 gradi, questo batterio tende a morire.

Che cosa dovresti dunque fare? Semplicemente non inalare il vapore che fuoriesce dalla tua macchina di stiraggio. Generalmente, la legionella vive in ambienti acquatici come laghi, fiumi, terme, ma anche in quelli artificiali come fontane, piscine e ovviamente nel suolo.

Questo significa che la legionella può raggiungere facilmente anche gli impianti idrici di case ed edifici che diventano dunque veicolo di contagio per chi entra in contatto con l’acqua contaminata da questo batterio.

Per ammalarsi di legionella, è sufficiente l’aspirazione di aria che contiene questo batterio. Oltre al ferro da stiro, dovresti prestare particolare attenzione anche ai soffioni della doccia, sia quelli che hai a casa che quelli che si trovano in hotel.

Rimedi per la legionella: occhio a questi elettrodomestici

Il consiglio degli esperti è di lasciare che l’acqua scorra per un paio di minuti prima di buttarti sotto la doccia e aspirare il vapore generato dal calore. Anche gli impianti di nebulizzazione sono pericolosi: in questo caso, i filtri dovrebbero essere puliti periodicamente.

Attenzione pure all’aria dei condizionatori: anche qui se ne consiglia la pulizia periodica dei filtri perché questi rappresentano una fonte primaria di batteri. Occhio anche alle ferite: talvolta il contagio da legionella può avvenire se presenti delle lesioni aperte sull’epidermide.

Il rischio di contrarre la legionella dipende da alcuni fattori come un sistema immunitario debole, alcune malattie come il diabete o quelle polmonari croniche come la broncopneumopatia, il consumo eccessivo di alcol e anche l’età avanzata.

Arrivare ad una diagnosi di legionella è molto semplice: si prelevano alcuni campioni di liquido polmonare o di catarro che vengono poi analizzati per l’identificazione dei batteri. Pure attraverso un campione di urina è possibile arrivare alla diagnosi di legionella.

Veicoli legionella
Veicoli di diffusione legionella – Nanopress.it