Eros Canullo si spegne per un malore improvviso: moglie e figlio allettati muoiono di fame

Eros Canullo morto per un malore: l’uomo non si è potuto prendere cura di moglie e figlio allettati che sono deceduti per la fame.

Pattuglia
Pattuglia – Nanopress.it

Eros Canullo è morto a causa di un malore improvviso: l’uomo aveva 80 e si prendeva cura della moglie e del figlio allettati. Nessuno si è accorto del suo decesso, così moglie e figlio sono morti lentamente di fame.

Eros Canullo per malore: la moglie e il figlio allettati muoiono di fame

Eros Canullo, Maria Angela Moretti e Alessandro Canullo – marito, moglie e figlio – sono stati ritrovati morti in casa nella loro villetta, a Macerata. Il fatto si è svolto nel mese di settembre 2021. E ora sono giunti i risultati dell’autopsia dalla quale è emerso che la moglie dell’uomo – deceduto per un malore improvviso – e del figlio è avvenuta per fame.

L’uomo, infatti, si prendeva cura sia della moglie che del figlio, entrambi allettati: i due, infatti, sono morti di stenti, proprio perché non avevano qualcuno che si prendesse cura di loro e provvedesse ai loro bisogni quotidiani. Madre e figlio si sarebbero spenti lentamente, secondo quanto emerso dagli esami autoptici.

Il figlio della coppia viveva con i genitori, in seguito a un incidente che lo aveva reso invalido e, quindi, non più autosufficiente. Il tossicologo Rino Froldi e il medico legale Roberto Scendoni hanno decretato quello che è successo alla famiglia vittima della solitudine in cui vivevano.

Chi ha scoperto i cadaveri nella villetta?

È stata la sorella di Maria Angela a scoprire i corpi, ormai senza vita, dei congiunti. La donna, che vive a Milano, non riusciva più ad avere contatti con la sorella, pertanto ha lanciato l’allarme per capire se fosse successo loro qualcosa di brutto.

Il 6 settembre, dunque, le forze dell’ordine hanno raggiunto la villetta dove la famiglia risiedeva per poi scoprire la verità: i tre corpi erano in avanzato stato di decomposizione, in quanto erano già morti da due mesi.

auto carabinieri
Auto dei carabinieri – Nanopress.it

Una famiglia isolata

La famiglia – da tempo – si era allontanata dai parenti più prossimi, in un processo di isolamento che ha portato a una totale chiusura del nucleo familiare verso l’esterno, secondo quanto riportato da Il Resto del Carlino.

La donna era allettata dal 2020, quando fu colpita da un ictus, mentre il figlio 54enne della coppia era diventato invalido dopo un incidente subito quando era molto giovane. Così l’uomo puliva casa, cucinava e si prendeva cura di loro, somministrando medicine: chiamava solamente la Croce Verde quando aveva necessita di sollevare il figlio a seguito di una caduta.