Elena Ceste, denunciato un falso testimone

Vito, un uomo che si riteneva testimone nel caso di Elena Ceste, è stato denunciato: si sarebbe inventato tutto soltanto per ottenere ospitate nelle trasmissioni televisive.

Elena Ceste, denunciato un falso testimone

[fotogallery id=”1279″]

Nel caso di Elena Ceste era entrato in scena un falso testimone. L’uomo si era inventato molte cose, perché il suo scopo era quello di ottenere delle ospitate televisive. Proprio per questo motivo è stato denunciato dalle forze dell’ordine, perché avrebbe rilasciato delle false dichiarazioni. Nello specifico avrebbe fornito delle presunte prove su uno scambio di messaggi via chat con una donna, che diceva essere proprio Elena Ceste, prima della sua scomparsa. Messo alle strette dagli inquirenti, l’uomo, le cui dichiarazioni sono state presentate durante la scorsa puntata di Quarto Grado, ha poi dichiarato di essersi inventato tutto per ottenere una certa notorietà.

LEGGI ANCHE:
Qualcuno ha nascosto il corpo nel canale, spunta il presunto amante
Elena Ceste: è omicidio!

A Quarto Grado è stato mostrato anche un servizio, in cui Vito (il nome dell’uomo) faceva delle affermazioni, di cui si è dimostrato che avessero una certa incoerenza. I sospetti degli inviati di Quarto Grado si sono quindi verificati e l’uomo alla fine ha confessato tutta la sua strategia, che aveva architettato appositamente, soltanto per ottenere di essere ospitato nelle trasmissioni televisive.

Parole di Giorgio Rini

Giorgio Rini è stato collaboratore di Nanopress dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di politica, cronaca e spettacoli.

Da non perdere