Donna nuda trovata in strada: scappata dal balcone per sfuggire alla violenza del compagno

Donna nuda trovata in strada scappata dal balcone per sfuggire alla violenza del compagno

Donna nuda trovata in strada scappata dal balcone per sfuggire alla violenza del compagno

Insolito avvistamento a Salerno, in via delle Calabrie, nella notte tra domenica e lunedì: una pattuglia della Polizia ha trovato una donna completamente nuda, visivamente spaventata. Gli agenti in un primo momento hanno pensato a un tentativo di suicidio, invece dalle parole della giovane di origini georgiane è emersa una lunga storia di violenze. La donna a un certo punto della serata, quando la lite era passata dalle urla alle mani, è scappata calandosi dal balcone del primo piano per sfuggire all’ira dell’uomo.

Secondo la ricostruzione dei fatti, tra i due era scoppiata una forte lite che si era protratta per diverse ore, a un certo punto l’uomo avrebbe perso il controllo e avrebbe colpito la donna al capo, provocandole delle lesioni. E’ a quel punto che la vittima ha tentato la fuga dal balcone, l’unica via possibile, considerato che la porta d’ingresso era stata chiusa a chiave.

La vittima è stata quindi soccorsa e trasportata in ospedale dove è stata assistita per le lesioni riportate: la prognosi alla dimissione è stata di 5 giorni. L’uomo responsabile delle violenze è stato rintracciato dalla Polizia e denunciato per le lesioni riportate alla compagna e violenza privata. Nei suoi confronti è stato emesso un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/cronaca/2018/06/27/violenza-shock-a-palermo-donna-incinta-picchiata-fino-ad-abortire/215932/” testo=”Violenza shock a Palermo: donna incinta picchiata fino ad abortire”]

Nell’appartamento dell’uomo sono state rinvenute tracce di sangue della vittima, nonché un utensile che secondo il racconto della donna, il compagno aveva utilizzato per minacciarla.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere