Dieta anti smog: cosa mangiare per contrastare gli effetti dell'inquinamento

Dieta anti smog

Dieta anti smog

L’inquinamento è ormai uno dei problemi che sta rendendo la vita nelle città italiane ed europee praticamente impossibile. Fortunatamente l’alimentazione può venirci in aiuto anche in questa situazione, che evidentemente non dipende soltanto dalle nostre azioni: con una dieta anti smog è possibile contrastare, almeno parzialmente, gli effetti nocivi dell’inquinamento sull’organismo. Esistono infatti, in natura moltissimi alimenti, non solo frutta e verdura, che vantano preziose proprietà antiossidanti, utili a proteggere l’uomo dai danni prodotti delle polveri sottili e da altre sostanze dannose. L’alimentazione dunque, riveste un ruolo cruciale nella lotta ai danni prodotti dallo smog. Vediamo nel dettaglio quali frutti, quale verdure e quali altri alimenti sono in grado di contrastare gli effetti dell’inquinamento.

Nella dieta anti smog non possono mancare le mele. Sono un frutto ricco di flavonoidi (in particolare di quercitina), e hanno proprietà antiossidanti utili a ridurre le infezioni e stimolare il sistema immunitario.

Molto utili per contrastare gli effetti dell’inquinamento sono anche le arance e i kiwi: sono entrambi frutti ricchi di vitamina C, nota per la sua efficace azione immunostimolante. Sono molto utili anche contro i sintomi del raffreddore e sono in grado di prevenire i danni alle cellule e ai tessuti causati dai radicali liberi.

Nella dieta anti smog non devono mancare prugne, mirtilli e frutti di bosco, poiché sono ottime fonti di antocianine e flavonoidi, utili anche per contrastare la fragilità capillare e proteggere dagli sbalzi di temperatura.

Ottime per contrastare gli effetti dell’inquinamento sono le carote: grazie al betacarotene, è possibile arginare l’aggressione dei radicali liberi che si sviluppano in grande quantità proprio a causa dell’inquinamento. Inoltre, una sola carota media garantisce quasi tutto il fabbisogno giornaliero di vitamina A, sostanza preziosa per la salute della pelle e delle mucose del tratto respiratorio, oltreché per le sue proprietà antiossidanti. Oltre alle carote, tutte le verdure di colore giallo-arancione sono ricche di beta-carotene e quindi possono rappresentare un ulteriore aiuto nella lotta allo smog e alle sue conseguenze sull’organismo.

Le cipolle sono un ingrediente fondamentale della dieta anti smog. Sono ricche di allicina, un antibatterico naturale, utile a combattere le malattie dell’apparato respiratorio, sia di origine virale che batterica. Sono inoltre ricche di vitamina C e antiossidanti utili per il potenziamento del sistema immunitario.

Nella dieta anti smog si annoverano aglio e porri, anch’essi ricchi di sostanze solforate come l’allicina, utile per contrastare l’accumulo di tossine negli organi filtro come milza, fegato e reni.

Per combattere gli effetti prodotti dall’inquinamento è importante mangiare anche i finocchi: sono una verdura ricca di quercitina, un antiossidante che agisce sia a livello cutaneo, sia sulle affezioni dell’apparato respiratorio.

Aggiungete poi alla vostra tavola anti smog, cavoli, broccoli e cavolini di bruxelles: sono estremamente preziosi, perché grazie agli isotiocianati, contribuiscono a ridurre gli effetti cancerogeni dello smog e del fumo. Inoltre sono ricchi di vitamina C, B, PP, Provitamina A, fibre e di fitonutrienti ad azione anticancerogena e antiossidante.

Il mais fa parte della dieta anti smog: è perfetto nei casi in cui è necessario potenziare le difese dell’organismo. Quest’azione è rese possibile grazie agli alti livelli di flavonoidi contenuti, ottimi antiossidanti. Inoltre, il mais è noto per le sue proprietà antinfiammatorie.

Nella dieta anti smog, oltre a grandi quantità di frutta e verdura, si annovera il salmone, ottima fonte di acidi grassi omega 3, noti per la loro azione antinfiammatoria e stimolante del sistema immunitario.

Non potevano mancare nell’alimentazione per contrastare gli effetti dell’inquinamento, gli spinaci, una fonte inesauribile di ferro. Inoltre sono ricchi di molte altre sostanze preziose, ovvero beta-carotene,vitamina C, E e folati, calcio e potassio.

Le uova non possono mancare nella dieta anti smog: sono ricche di zinco, proteine e vitamina A, B12, D ed E. Inoltre, sono ricche di lecitina, una sostanza capace di proteggere l’organismo dalle malattie cardiovascolari.

Anche il tè può offrire un valido aiuto nella lotta ai danni da smog: è ricco di polifenoli e flavonoidi, sostanze utili a proteggere l’organismo dalle alterazioni chimiche.

La frutta secca, ovvero arachidi, mandorle, nocciole, pistacchi, noci, è ricca di selenio e di vitamina E, per questo non possono mancare nella dieta anti smog.

I pomodori, ricchi in licopene, proteggono l’organismo dagli effetti nocivi dell’inquinamento, riducendo il rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

Infine, la lattuga, così come tutta la verdura a foglia verde è utile nella dieta anti smog: contiene glucosinolati, sostanze che favoriscono l’azione depurativa dell’organismo e agiscono sul sistema immunitario.

Parole di Beatrice Elerdini

Da non perdere