Dà fuoco alla montagna per farsi chiamare dalla protezione civile

Nel casertano Tommaso Palumbo, di 36 anni, appicca un incendio per farsi arruolare nella protezione civile. Scoperto, finisce ai domiciliari.

Dà fuoco alla montagna per farsi chiamare dalla protezione civile

Un uomo, il 36enne Tommaso Palumbo, ha appiccato il fuoco nei boschi attorno al comune di Falciano del Massico, in provincia di Caserta, provocando un vasto incendio. E’ finito ai domiciliari accusato di incendio boschivo di natura dolosa. Si è giunti a scoprire le sue responsabilità attraverso dei dispositivi tecnologici installati sulla strada panoramica che costeggia il Monte Massico. Proprio le immagini registrate hanno rivelato che la mattina del 5 luglio, verso le 12, Tommaso Palumbo avrebbe dato fuoco alla vegetazione secca ai bordi della strada.

In breve tempo l’incendio si è propagato, fino a comprendere 25 ettari di bosco e costringendo il corpo forestale ad intervenire con 5 unità. Sono arrivate poi in aiuto 12 unità del servizio antincendio della regione. Dagli accertamenti sarebbe emerso che al comune di Falciano sarebbe stata in corso la selezione dei volontari della protezione civile. Anche Tommaso Palumbo era iscritto in questi elenchi.

Photo credit: Roby Ferrari

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere