Covid in Cina, lockdown per l’isola Hainan

Scatta sull’isola di Hainan il lockdown. Ancora Covid in Cina, quindi, a seguito di 127 casi riscontrati. I contagi accertati riguardano la variante Omicron BA.5.1.3 di Covid-19 tutti sull’isola. Bloccati 80 mila turisti.

Shangai
Shangai durante lockdown-Nanopress.it

Su un’Isola che conta 9,2 milioni di abitanti i pochi casi accertati sembrano numeri, quasi, insignificanti ma la Cina adotta la sua politica zero Covid col braccio di ferro senza nessuna eccezione.

La maggior parte dei contagi sarebbe stata riscontrata nel capoluogo di Sanya con 48 persone risultate positive a questa malattia che da anni continua a non dare tregua.

Covid in Cina: turisti intrappolati sull’isola

Sull’isola, però, si trovano circa 80 mila turisti tutti bloccati. Le autorità di Pechino, ancora inflessibili rispetto al Covid hanno denominato Hainan zona ad alto rischio nessuno può entrare ed uscire.

Le persone rimaste bloccate nel luogo di villeggiatura, addirittura, non possono uscire di casa se non per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità ed altri beni essenziali alla sopravvivenza.

Bloccati dal governo locale tutti i trasporti quali autobus e treni e chiusi tutti i negozi non ritenuti essenziali. Pechino usa il braccio di ferro dunque nei confronti del Covid.

Il focolaio avrebbe avuto origine in un villaggio di pescatori, le autorità ritengono che ci siano stati scambi commerciali con altri pescatori non del luogo. La variante riscontrata nei casi segnalati è la stessa dominante negli Stati Uniti.

L’isola di Hainan

La meta turistica è una isola di origine vulcanica un terzo più estesa rispetto alla nostra Sicilia. Basata su una economia di pescatori ma avendo un forte potenziale turistico. Il Governo cinese, infatti, ha messo in piedi negli anni passati un importante restyling per renderla appetibile al turismo.

Spiagge bianche con un clima caldo tutto l’anno. All’interno dell’isola, invece, è presente una vegetazione di tipo tropicale praticamente intatta. Alberghi specifici per coppie anche in viaggio di nozze e decine di attività in cui ci si può cimentare.

Quảng Ninh, Vietnam
Quảng Ninh, Vietnam, spiaggia simile all’isolotto cinese-Nanopress.it

In particolare negli anni è divenuta una meta imprescindibile per il golf internazionale vista la presenza di tantissimi campi da golf ben attrezzati.

Sono, ormai, decine i milioni di turisti che visitano l’isola grazie a questi investimenti.

Per gli ottanta mila turisti presenti, però, oggi sull’isola c’è stato il fuori programma amaro che non ti aspetti. Prolungamento delle vacanze forzato e tra l’altro chiusi dentro potendo accedere solo a negozi di prima necessità.

Per lasciare l’isola occorreranno due tamponi negativi a dimostrare il fatto che Pechino non molla la linea dura nei confronti del Covid e delle sue varianti.