Al via le consultazioni al Quirinale dal presidente Mattarella

Sono iniziate oggi pomeriggio le consultazioni di Sergio Mattarella per la formazione del nuovo Governo. La prima a incontrare il presidente della Repubblica è Elisabetta Casellati, presidente del Senato, arrivata poco prima delle 17 al Quirinale. Una volta concluso questo primo incontro, Mattarella ha consultato Roberto Fico, presidente della Camera, arrivato al colle intorno alle 18.

Non metteremo veti su Conte ma non c’è solo lui. Andremo al Colle senza fare nomi ma per discutere di temi” ha detto a Tgcom24 Teresa Bellanova, ex ministra di Italia Viva. E sul nome di Di Maio come nuovo premier, Bellanova ha detto: “Di Maio? Noi non poniamo veti e non subiamo, partiamo dal programma”.

Di Maio: dal presidente Mattarella con Giuseppe Conte come unico nome

Il ministro Luigi Di Maio non ha tardato a rispondere e ha commentato le parole dell’ex ministra di IV: “Tirano in ballo il mio nome col chiaro intendo di mettermi contro il presidente Conte. Sanno benissimo che sto lavorando al suo fianco, con la massima lealtà, per trovare una soluzione a questa inspiegabile crisi”.

Di Maio ha poi confermato l’intenzione del Movimento Cinque Stelle di salire al Quirinale facendo, come unico nome al presidente Mattarella, quello di Giuseppe Conte.

Nicola Zingaretti, durante la direzione nazionale del Pd, ha detto: “Io condivido e chiedo il mandato sulla proposta a Mattarella di un incarico a Conte per dare vita ad un Governo che raccolga il suo appello a un nuovo Governo europeista che possa contare su ampia base parlamentare”.

Salvini: Mai un governo con il Pd

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha invece detto: “Mai un governo con il Pd”.

La questione non sono i nomi. Per fare cosa? Se si mette al centro il taglio delle tasse, l’apertura dei cantieri, il salvataggio dell’Iva, il rilancio di Alitalia e Mps, noi ci siamo. Se qualcuno ci dà una mano a salvare quota 100, tagliare le tasse a aiutare le famiglie, noi ci sediamo al tavolo con tutti”. E ha aggiunto: “Un Governo con il PD che vuole azzerare quota 100 e tornare alla legge Fornero per me è impossibile”.