Compra un anello a 10 sterline in un mercatino e scopre che è un vero diamante

International Diamond Week in Ramat Gan

Quello che si dice una vera fortuna. La proprietaria di un anello comprato a 10 sterline 30 anni fa in un mercatino dell’usato a Londra non è un pezzo di bigiotteria, come ha creduto per decenni, ma un vero anello con diamante risalente al 19° secolo. A raccontare l’incredibile vicenda è la Bbc. Dopo averlo indossato ogni giorno nelle ultime tre decadi, la donna lo venderà all’asta il prossimo luglio: secondo la casa d’asta, la stima reale dell’anello si aggira tra le 350mila e le 400mila sterline. “Il proprietario non aveva idea di cosa fosse in realtà e lo ha indossato tutti i giorni“, ha raccontato Jessica Wyndham, la responsabile dell’area gioielli di Sotheby’s.

La fortunata proprietaria non sapeva di aver letteralmente tra le mani un gioiello di enorme valore. L’acquisto era stato fatto durante gli anni Ottanta a un car boot-sale, un tipico mercatino inglese dell’antiquariato e dell’usato, convinti che si trattasse di un pezzo di bigiotteria.

La signora l’ha portato ogni giorno convinta che fosse un anello di poco valore anche perché la pietra sembrava sporca e non aveva la tipica lucentezza del diamante“, ha spiegato Wyndham. Il motivo è però da ricercare nel taglio a cuscino, forma tipica del 19esimo secolo che, a differenza del taglio moderno, non rende giustizia alla luce del diamante.

Dopo circa 30 anni i proprietari lo hanno portato da Sotheby’s per avere una stima dopo che un gioielliere aveva già capito che poteva essere prezioso. “Sono arrivati con l’intento di chiedere se era un diamante vero: non avevano davvero idea del suo valore“, ha raccontato la responsabile della casa d’asta. “La maggior parte di noi non può neanche sognare di avere un diamante così grande“.

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere