Come ingannare l’alcol test: consigli e trucchi

Il primo consiglio che vi diamo? Non bere prima di mettersi al volante. Facendo così, siate sicuri che il risultato dell’alcol test sarà negativo e vi eviterà di imbattervi in multe, sottrazione di punti in patente.

Come ingannare l’alcol test: consigli e trucchi

Come ingannare l’acol test? E’ una domanda che in molti si pongono. Premettiamo che lo scopo di questo articolo non mira ad illudere le forze dell’ordine, soprattutto perché chi si mette alla guida in stato di ebbrezza è irresponsabile e mette in pericolo non solo la propria vita, ma anche quella di persone che potrebbero essere vittime di questo scontro. Il primo consiglio quindi che vi diamo? Non bere prima di mettersi al volante. Facendo così, siate sicuri che il risultato dell’alcol test sarà negativo e vi eviterà di imbattervi in multe, sottrazione di punti in patente o – peggio ancora – perdita della patente, senza nominare il fatto che così facendo non sareste un pericolo pubblico.

Chi invece cerca dei sotterfugi per superare il test, ci sono alcuni consigli, sebbene l’etilometro difficilmente sbaglia. La soglia massima oltre la quale sarete considerati come ubriachi è di 0.5, di conseguenza se state a 0.4 non andrete incontro a sanzioni. Consigliamo quindi di evitare di alzare troppo il gomito e di farvi coinvolgere negativamente sotto questo punto di vista.

I buon vecchi rimedi non vi aiuteranno di certo: bere tanta acqua abbasserà, seppur di poco, il vostro tasso alcolemico, a patto che siate pronti a berne litri e litri e dovrà sempre essere in relazione alla quantità di alcol assimilata. Masticare caramelle alla menta vi aiuterà solamente ad avere un alito più fresco: questo rimedio non servirà a nulla per abbassare la soglia, rispetto a quel che si sente dire in giro. Anche bere a stomaco pieno non è una buona idea: aumenta i tempi di smaltimento dell’alcol, quindi l’”abbuffata” vi aiuterà ben poco.

Avete capito, l’etilometro è molto affidabile, anche se un margine di errore c’è sempre. Se non avete minimamente bevuto e lo strumento dice il contrario, la colpa è da attribuire all’alcol test. Se fate finta di nulla invece, non c’è problema: le forze dell’ordine ripeteranno il test ogni 15 minuti. Attenti a mettervi al volante dopo esservi lavato i denti: per colpa del colluttorio, l’etilometro potrebbe segnare un eccesso di alcol. Se affermate di non aver bevuto e che l’etilometro dice il contrario, le forze dell’ordine potrebbero portarvi in ospedale per eventuali esami del sangue: se l’ospedale è abbastanza lontano e se avete molta fortuna, è probabile che nel frattempo abbiate smaltito l’alcol prima di arrivare in ospedale e risultare, quindi, negativi al test.

Ma l’unico vero consiglio che vi diamo è il seguente: non mettetevi al volante quando avete esagerato con l’alcol. Chiedete a qualcuno di guidare al posto vostro che non ha bevuto e avrete risolto la questione. Siete da soli? Prendete un taxi e tornerete a casa sani e salvi.

Parole di Umberto Sanna

Da non perdere