California: l’eredità della schiavitù richiede “riparazioni complete”

Il danno per gli afroamericani iniziato con la schiavitù persiste fino ad oggi attraverso la discriminazione sistematica, che richiede alla California di effettuare “riparazioni globali” e ampie riforme negli alloggi, nell’istruzione e nel sistema giudiziario. 

Un ragazza con un cartello
Un ragazza con un cartello – NanoPress.it

In California una commissione per i diritti dei neri

Questo secondo un ampio rapporto ‘parziale’ appena presentato, scritto da una task force concepita per le riparazioni statali all’interno della nazione. Il panel, le cui raccomandazioni riguardano per ora solo la California, ha anche sollecitato la creazione di un ufficio speciale, incaricato di fornire un percorso per risarcimenti finanziari per i residenti neri.

In più di 500 pagine, il rapporto racconta ampiamente secoli di oppressione razziale dall’inizio della schiavitù da oggi  ritroso fin nel 1600, dalle odierne disuguaglianze vissute dai neri americani in California e nel resto del paese. Include raccomandazioni per riparare il danno in più di una dozzina di categorie.

I risultati arrivano proprio mentre le organizzazioni per la giustizia sociale, stanno facendo pressioni sulla Casa Bianca per formare una commissione federale, per studiare e sviluppare proposte di riparazione per gli afroamericani.

I membri affermano che è il primo studio commissionato dal governo delle discrimazioni contro i neri americani dal rapporto della Commissione federale Kerner nel 1968. La storia della schiavitù, di Jim Crow, della segregazione e di altre discriminazioni contro i neri americani, dettagliata nel rapporto, illustra le ragioni per cui è necessario un programma di riparazione, ha detto il membro della task force Lisa Holder.

“La profondità, l’ampiezza e la portata del rapporto sono sbalorditive”, ha affermato Holder. “Stiamo valutando il razzismo che inizia nel 1619 e arriva fino al presente … e collega le ingiustizie (passate) all’ingiustizia che stiamo vedendo oggi“. Il documento racconta quelli che vengono chiamati “gli orrori ei danni contro i neri americani in California e nella nazione”, spiega l’esistenza di un enorme divario di ricchezza e sostiene i pagamenti di riparazione.

Più di 150 anni dopo l’abolizione della schiavitù, la sua eredità rimane “incastonata nei sistemi politici, legali, sanitari, finanziari, educativi, culturali, ambientali, sociali ed economici degli Stati Uniti”, afferma il rapporto. Si sostiene che la disparità di trattamento istituita dai governi federale, statale e locale nel corso dei secoli, ha creato un enorme divario di ricchezza tra americani bianchi e neri, che richiede rimedi finanziari come riparazioni.

1619-2022: più di 400 anni di razzismo

Segregazione, terrore razziale, dannosa negligenza razzista e altre atrocità in quasi tutti i settori della società civile hanno inflitto danni, che si susseguono nel corso della vita e si accumulano nel corso delle generazioni”, afferma il rapporto. Le determinazioni più complesse, comprese le proposte per la dimensione, la struttura e la logistica di un piano di riparazione, arriveranno in un rapporto finale il prossimo anno al legislatore e al governatore della California.

Manifestazione per George Floyd
Manifestazione per George Floyd – NanoPress.it

La giuria, che comprende legislatori, avvocati, accademici e attivisti per i diritti civili, include un membro non nero, Donald Tamaki, un giapponese americano che ha lavorato per ribaltare la condanna di Fred Korematsu, che ha resistito all’internamento durante la seconda guerra mondiale e il cui caso ha giocato un ruolo fondamentale ruolo chiave nell’ottenere risarcimenti per i giapponesi americani.

Le raccomandazioni del rapporto intermedio si concentrano sulla California, ma il lavoro svolto nello stato più grande della nazione, viene considerato un potenziale modello per gli sforzi di riparazione in altre parti del paese e, come un modo per creare slancio per un disegno di legge sulle riparazioni che si è cercato di introdurre per decenni al Congresso.

“C’è una storia di politiche prima sostenute in California e poi replicate in tutti gli stati e persino dal governo federale“, ha affermato il presidente della task force Kamilah Moore. “Spero che le riparazioni per gli afroamericani siano una di quelle questioni politiche che… si ripercuoteranno anche su altri stati e a livello federale”.

“Questo curriculum dovrebbe mettere in evidenza l’umanità dei neri americani prima, durante e dopo la schiavitù e sottolineare come questo senso di umanità abbia consentito a generazioni di neri americani di combattere per la giustizia sociale e la liberazione”, afferma il rapporto.

Sebbene rimanga ancora molto lavoro, Holder, membro della task force della California, spera che il rapporto possa aiutare a rafforzare uno sforzo di riparazione che ha ottenuto sostegno nel movimento per la giustizia sociale, sorto nel 2020, in seguito alle uccisioni da parte della polizia di George Floyd, Breonna Taylor e altri neri.  “Stiamo davvero cercando di correggere la documentazione storica, di reimmaginare la narrazione in un modo che includa veramente le persone di colore”, ha detto Holder.