Cagliari, coniugi uccisi nella loro casa: il figlio confessa

Roma, Carabinieri arrestano tre borseggiatori, via del Corso

Dopo una lunga fuga e una caccia all’uomo è stato fermato il figlio della coppia di Settimo San Pietro (Cagliari), i due erano stati trovati morti nella loro casa. Igor Diana, 28enne di origine russa figlio adottivo dei coniugi è stato fermato dai carabinieri dopo una lunga caccia all’uomo, il ragazzo era armato e al momento del fermo c’è stata una sparatoria in cui Diana è rimasto leggermente ferito. Il figlio di Giuseppe Diana, cuoco in pensione di 67 anni e Luciana Corgioli, ostetrica di 62 anni, ha confessato di essere stato lui ad uccidere i genitori. Sui corpi delle vittime, evidenti segni di violenza, ancora sconosciuto il movente. Igor Diana sarà arrestato per omicidio e resistenza al pubblico ufficiale.

Inizialmente non si escludeva, tra le ipotesi sul duplice omicidio, una rapina finita tragicamente, ma la fuga di Igor Diana ha rivelato una situazione ben più tragica. I Diana avevano due figli adottivi entrambi nati in Bielorussia. L’uomo è stato bloccato nella serata di giovedì nei pressi di Nuxis anche se il duplice omicidio risale alla notte di domenica o alla mattinata di lunedì, Igor Diana era stato visto allontanarsi a bordo del fuoristrada del padre alle 7.30 di lunedì. Durante la notte la confessione, Diana sarà operato per le ferite alle braccia riportate nel corso del conflitto a fuoco avvenuto durante le fasi della cattura.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere