Bundesliga al via il 16 maggio, è ufficiale

Importante evoluzione nella situazione di stallo del calcio europeo dalla Germania: la Bundesliga è pronta a ripartire. Potrebbe far da volano per gli altri paesi indecisi, tra cui l'Italia.

ripresa bundesliga

Foto Getty Images | Mike Hewitt

La Bundesliga ripartirà il 16 maggio. Era già nell’aria, ma adesso è arrivato l’ok della Cancelliera Angela Merkel, che durante il vertice con i Laender, ha dato parere positivo alla ripresa del campionato tedesco. A patto che vengano rispettate tutte le norme di sicurezza del caso, che sono definite dettagliatamente in un documento di 41 pagine appositamente predisposto dal medico della Nazionale tedesca, a capo di un’equipe di medici dello sport, virologi e igienisti.

L’ufficialità è arrivata alle 14 di oggi, tramite conferenza stampa di Christian Seifert, amministratore delegato della DFL, la Lega tedesca. “Il rischio di infezione è estremamente basso e sicuramente non più alto di altri settori”, ha spiegato Seifert sottolineando come la ripartenza avverrà appunto in ‘libertà vigilata’.

Si tratta di una importante novità per il calcio europeo, perché l’esempio dei tedeschi potrebbe trainare gli altri campionati sospesi, tra cui, naturalmente, la nostra Serie A, oltre a Premier League e Liga spagnola.

Le novità per i calciatori

La Lega della Bundesliga per l’occasione ha emanato un documento di ben 35 pagine, contenente le nuove norme igieniche a cui dovranno attenersi calciatori, arbitri e staff delle squadre. Tra i punti principali del documento, c’è il divieto per i calciatori di sputare a terra e l’impossibilità di abbracciarsi con i compagni dopo un gol. Ma non solo: sono state infatti annullate anche le consuete strette di mano tra i giocatori prima di scendere in campo. Sulla ripresa è intervenuto anche il presidente del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, che intervistato da Sport Bild ha dichiarato: “È il primo campionato importante al mondo a riprendere, se siamo gli unici in tv suppongo che ci guarderanno miliardi di persone”. Poi aggiunge: “Non sarà solo una pubblicità per il nostro calcio, per la Bundesliga, ma per l’intero Paese e soprattutto per la politica tedesca che ha reso possibile tutto ciò con il suo approccio positivo. Come ha detto Markus Soder (leader della Csu e governatore della Baviera), un fine settimana con il calcio è più sopportabile di uno senza”.

In attesa di conoscere il resto del calendario, è stato intanto pubblicato il programma della prima giornata post coronavirus, quella che dovrebbe sancire ufficialmente il ritorno del calcio giocato.

Sabato 16 maggio (15.30)

Borussia Dortmund – Schalke 04
Lipsia-Friburgo
Hoffenheim-Hertha Berlino
Fortuna Düsseldorf-Paderborn
Augsburg-Wolfsburg

(18:30)
Eintracht Francoforte-Borussia Mönchengladbach

Domenica 17 maggio (15:30)

Colonia-Mainz

(18:00)
Union Berlino – Bayern Monaco

Lunedì 18 maggio (20:30)

Werder Brema – Bayer Leverkusen

Mentre la Serie A è ancora in attesa di conoscere il proprio destino, la Bundesliga, ovvero il principale campionato di calcio tedesco, si prepara alla ripartenza. Una ripartenza che sarà segnata questo sabato alle ore 15.30, con Borussia Dortmund-Schalke 04. E nel frattempo è stato preparato un “nuovo” regolamento

Parole di Redazione

Da non perdere