Bruxelles sotto attacco: le lacrime di Federica Mogherini

Giordania, Mogherini piange dopo attentati aeroporto e metro a Bruxelles

Terrore a Bruxelles: la città è stata travolta dal frastuono di alcune esplosioni, che hanno colpito l’aeroporto e la metropolitana, provocando morti e feriti. Al momento si contano una trentina di vittime, tuttavia il bilancio è destinato inesorabilmente a crescere.

Il mondo della politica, così come quello dei ‘comuni cittadini’ è sconvolto da quanto accaduto a Bruxelles, in particolare Federica Mogherini, alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza dal 1° novembre 2014, nel corso di una conferenza stampa in Giordania, non ha saputo trattenere le lacrime.

Dinanzi alla notizia di quello che assume sempre più chiaramente i connotati di un attentato terroristico, ha dichiarato:

‘Oggi è un giorno molto triste per l’Europa’, la sua commozione è visibile e incontenibile, tanto che, al termine della conferenza, la Mogherini è stata confortata dall’abbraccio di un collega giordano.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere