Brescia, il marito è morto da mesi, ma la moglie lo crede vivo

Ebola, italiano contagiato: paziente verso lo Spallanzani

Dramma a Mompiano, quartiere di Brescia. Un anziano era morto da almeno due mesi, ma la moglie che viveva con lui non se ne era resa conto e continuava a stargli vicino e ad alimentarlo con il latte. La donna di 70 anni non è lucida ed era convinta che il marito di 87 anni fosse ancora vivo.

A far scattare l’allarme sono stati i vicini di casa dei due anziani che avevano avvertito un cattivo odore provenire dall’appartamento dei coniugi. Quando la polizia è giunta nell’abitazione ha trovato il corpo dell’uomo in stato di decomposizione. Il cadavere dell’87enne è ora nell’Istituto di medicina legale. La moglie è stata ricoverata in stato di choc in ospedale, “pensavo fosse vivo”, ha raccontato agli agenti la donna che è stata sottoposta a perizia psichiatrica. I due coniugi erano soli e senza figli.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere