Brad Pitt parla della sua malattia, un disagio davvero importante: “Non riconosco nessuno”

Brad Pitt, star internazionale amato in tutto il mondo, ha confessato da poco di soffrire di una rara malattia, che non gli permette di riconoscere le persone. Ecco cosa ha detto.

Brad Pitt
Brad Pitt – Nanopress.it

Brad Pitt si è aperto ultimamente su una malattia di cui soffre da anni, un disagio molto raro che gli porta non pochi problemi.

L’attore premio Oscar ha parlato della prosopagnosia, una malattia che comporta diversi sintomi e situazioni che la star cerca di affrontare sempre con coraggio. Ecco cosa ha detto Brad Pitt.

Brad Pitt soffre di Prosopagnosia, la rivelazione della star

Brad Pitt è stato l’idolo di milioni di persone per decenni e ancora oggi, dopo tantissimi anni di carriera e film stupendi, è ancora uno degli attori di Hollywood più amati.

Brad Pitt agli Oscar
Brad Pitt agli Oscar – Nanopress.it

La star, ex marito di Angelina Jolie, continua a lavorare e a ricevere importanti candidature, come per l’ultimo film di Quentin Tarantino “C’era una volta a Hollywood”, ma anche lui come tante persone comuni soffre di un disturbo neurologico non da poco.

L’attore premio Oscar ha recentemente dichiarato alla rivista GQ di soffrire di Prosopagnosia, un deficit cognitivo che non gli permette di riconoscere i volti delle persone.

Brad ha, infatti, detto che a volte la gente pensa che sia remoto e distaccato, inaccessibile, egocentrico. Ma non è così, anzi a quanto pare Pitt ha davvero difficoltà a ricordare anche i volti di persone a lui molto care, come parenti e amici.

Dal 2013 la star convive con questo disagio e ogni volta deve spiegare di cosa soffre, perché non tutti comprendono subito e spesso pensano che sia solo un lato del suo carattere.

Che cos’è la Prosopagnosia?

Chiamato anche “cecità facciale”, secondo il National Institute of Neurological Disorders and Stroke, la prosopagnosia è un disturbo neurologico che provoca la difficoltà di riconoscere le persone conosciute o anche distinguere volti di persone diverse.

Anche qui dipende dalla gravità della situazione, infatti alcune persone hanno solo problemi a riconoscere volti familiari, altri invece non riconoscono neanche persone che conoscono da anni o addirittura non riconoscono il proprio viso nello specchio.

Uno studio del 2006, condotto dalla prestigiosta università di Harvard e dall’University College di Londra, ha rilevato che la prosopagnosia può colpire fino al 2% della popolazione, il che significa che potrebbero esserci milioni di persone con questa patologia attorno a noi.

Insomma, una malattia non molto sconosciuta ma a quanto pare davvero complicata, che crea disagi a chi ne soffre e anche a chi gli sta accanto.