#BoycottGermany, la campagna per il boicottaggio dei prodotti tedeschi

Trovata una soluzione per la crisi greca, almeno temporanea, molti utenti della rete incoraggiano il boicottaggio dei prodotti tedeschi, attraverso l’hashtag #BoycottGermany.

tsipras merkel1 150x150


Se l’Unione Europea ha trovato una soluzione alla crisi greca, non tutti sono rimasti contenti, a livello sociale, del ruolo avuto dalla Germania nelle negoziazioni. I creditori e la Grecia hanno raggiunto un compromesso, almeno temporaneo, ma da molti aumenta l’astio nei confronti dello Stato tedesco, che ha dettato le sue condizioni, per arrivare ad un accordo. Ecco perché numerosi utenti (e non si tratta soltanto di greci) attraverso la rete incoraggiano il boicottaggio nei confronti dei prodotti tedeschi.

Sui social è sempre più diffuso l’hashtag #BoycottGermany. Molti sono i commenti di dissenso che si possono notare verso l’atteggiamento avuto dalla cancelliera Angela Merkel e dal ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble.


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+”://platform.twitter.com/widgets.js”;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,”script”,”twitter-wjs”);

Parole di Giorgio Rini

Da non perdere