Bimbo di due anni muore strangolato con la cinghia della borsa della mamma

Bimbo di due anni muore strangolato con la cinghia della borsa della mamma

Bimbo di due anni muore strangolato con la cinghia della borsa della mamma

Tragico incidente a Marsala, in provincia di Trapani: un bambino di due anni è morto strangolato mentre stava giocando con la cinghia della borsa della madre, che era appesa alla sedia. E’ stato il padre ad accorgersi di cosa fosse accaduto: ha visto che il piccolo era cianotico e ormai privo di sensi. I genitori hanno subito portato il figlio al pronto soccorso dell’ospedale Paolo Borsellino di Marsala, ma purtroppo ogni tentativo di salvarlo è stato inutile.

La piccola vittima non aveva nemmeno ancora compiuto due anni, il suo compleanno sarebbe stato tra pochi giorni. Purtroppo però un terribile incidente se l’è portato via, senza che i genitori se ne accorgessero: il bimbo è morto strangolato dalla cinghia della borsa della madre. Sono bastati pochi istanti di distrazione di mamma e papà e il piccolo ha perso la vita.

Quando poi i genitori si sono accorti che il loro Giorgio, è questo il nome del bambino, era già cianotico, la corsa in ospedale è stata del tutto inutile a salvargli la vita: i medici dell’ospedale ‘Paolo Borsellino’ di Marsala non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere