Bimbo di 8 anni viene rimproverato e si suicida impiccandosi in camera

suicidio bimbo

suicidio bimbo

Tragedia a Travagliato, in provincia di Brescia, dove un bambino di 8 anni si è suicidato, impiccandosi in camera, dopo essere stato rimproverato. Secondo quanto riferiscono i quotidiani locali, il bimbo era rientrato da scuola per pranzo e sarebbe dovuto rientrare per le lezioni pomeridiane. A trovare il corpo è stata la madre che, disperata, ha chiamato i soccorsi: trasportato in ospedale, in un primo momento sembrava essersi ripreso, con il cuoricino che aveva ripreso a battere durante i tentativi di rianimarlo. Giunto agli Spedali Civili di Bresica in condizioni disperate, ha lottato per tutta la notte, fino alle prime ore del mattino, quando è stato confermato il decesso.

L’intera comunità del bresciano si è stretta intorno alla famiglia, in preda allo choch dopo quanto è avvenuto. Nella cameretta del piccolo non è stato trovato alcuna lettera o scritto nei quaderni che possa spiegare il gesto. Sembra dunque che il bimbo sia stato rimproverato dalla madre e solo allora avrebbe reagito, impiccandosi con una sciarpa della donna nell’armadio.

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere