Bimbo cinese abbandonato in ospedale dai genitori perché malato di cancro

Yemenis donate blood for the victims of ongoing conflict

[didascalia fornitore=”ansa”]Foto generica di un malato in ospedale[/didascalia]
Un bambino di cinque anni è stato abbandonato dai genitori in un ospedale nel sud della Cina dopo che i medici gli hanno diagnosticato un tumore maligno.
Il piccolo, identificato con il soprannome di Rong Rong, è stato colpito da un rabdomiosarcoma orbitale, una forma rara di tumore maligno che colpisce i bambini.

Come riferito dal quotidiano cinese Guangzhou Daily, il bambino è stato portato in ospedale da suo padre il 10 ottobre scorso, dopo un forte malore: non si reggeva in piedi ed era disidratato.

Suo padre ha lasciato l’ospedale il 23 ottobre, dicendo ai medici che doveva andare a trovare i soldi per le analisi e le cure, ma non è più tornato: secondo il personale, che ha avvertito la polizia, non ci sono dubbi che abbia abbandonato il bimbo e non farà più ritorno da lui.

Per il piccolo, che pesa solo 15 chili, sembrano non esserci più speranze. È troppo debole da non riuscire a mangiare nient’altro che il latte in polvere. Ad aggravare la situazione, inoltre, il fatto che, secondo la legge cinese, affinché venga sottoposto a certi trattamenti medici, come la biopsia, serve il permesso scritto dei genitori.

Permesso che, a quanto pare, non arriverà mai visto che i due hanno abbandonato il figlio in un letto d’ospedale.