Batosta termosifoni, nuova regola in casa: a quest’ora devi spegnere tutto

Nuove regole per i termosifoni di casa, con orari e particolarità. Le famiglie devono prepararsi a restare senza proprio a quest’ora.

Nuova regola termosifoni
Termosifoni – donna.nanopress.it

Il termosifone è uno degli elementi indispensabili per l’inverno e riscaldare gli ambienti. Con la crisi energetica ed economica che sta sovrastando l’Italia, ci saranno nuove e non poche regole da seguire perchè ad un certo orario si dovrà rimanere al freddo. Inutile girarci intorno, questo inverno sarà sicuramente molto lungo da affrontare e i maglioni accompagneranno più di una famiglia italiana. Vediamo insieme quali sono le nuove regole per i termosifoni in casa e quando verranno applicate?

Riscaldamento, quali sono i piani del Governo?

L’autunno e l’inverno non saranno mai stati così lunghi come per il 2022/2023 in considerazione della crisi energetica in atto. I cittadini sono chiamati ad avere pazienza e farsi forza, perché con la riduzione del gas e delle materie prime, si dovrà non solo stringere la cinghia ma anche risparmiare.

Regolare il termosifone
Regolare il termosifone-NanoPress.it

Il Governo sta pensando ad una serie di misure particolari e interessanti, che riguarderanno soprattutto una riduzione energetica nelle case in determinati orari. Si è già parlato di contatori intelligenti e di erogazione minima dalle ore 8 alle ore 19 esclusi i week end.

Non è tutto, la stagione autunnale e invernale è protagonista per il Governo con obiettivi diversi che riguardano comunque il risparmio energetico. Il Ministro per la Transizione ecologica – Cingolani – ha attuato un piano per il contenimento dei consumi non solo per strizzare l’occhio all’ambiente ma anche per non ritrovarsi da un giorno all’altro senza più gas/energia.

È veramente importante attuare questo nuovo piano, non solo per un risparmio di energie ma anche sotto un piano economico.

Riscaldamento con i termosifoni
Riscaldamento con i termosifoni-NanoPress.it

Le modalità di consumo cambieranno totalmente per i cittadini privati, anche per quanto riguarda i termosifoni in casa e sul posto di lavoro. Le nuove regole sono in fase di studio e conferma, con la consapevolezza che tutte le regolamentazioni modificheranno la legislazione osservando il decreto MITE.

Termosifoni in casa, orari e regole

Secondo quanto emerge, il piano per il risparmio mette in campo la suddivisione del territorio italiano in sei fasce climatiche a seconda delle Regioni: la A è la più calda, mentre la F è la più fredda.

Il vero obiettivo è di ridurre la durata e cambiare gli orari di accensione, con regole che determinano l’uso dei termosifoni in ogni area. Il periodo di accensione avrà una riduzione di 15 giorni con posticipo di 7 giorni per la prima accensione, mentre lo spegnimento sarà anticipato di 8 giorni.

Durante il giorno l’uso verrà diminuito di 60 minuti, con temperature che scenderanno di 1°C negli edifici commerciali – pubblici e case. Nel dettaglio:

  • 19°C per edifici e abitazioni
  • 17°C per tutte le attività produttive.

Questo discorso non comprende strutture come ospedali, case di riposo e luoghi sensibili con persone fragili all’interno.

Donna infreddolita vicino al termosifone
Donna infreddolita vicino al termosifone-NanoPress.it

La prima accensione è prevista per il 22 ottobre per le regioni di fascia E. Per le le altre zone si andrà a step con accensione per 13 ore al giorno salvo modifiche. La zona F, la più fredda, non avrà alcuna limitazione e tutte le normative potranno essere riviste man mano durante l’inverno.