Ballarò, Massimo Giannini è il nuovo conduttore: su Rai 3 con un contratto annuale

L’attuale vicedirettore di Repubblica avrà un contratto annuale che soddisfa entrambe le parti in caso di flop

Ballarò, Massimo Giannini è il nuovo conduttore: su Rai 3 con un contratto annuale

[fotogallery id=”2997″]

Ballarò ha un nuovo conduttore, Massimo Giannini: sarà il giornalista a sostituire Giovanni Floris, passato a La 7, nel programma di Rai 3 che dovrebbe ripartire dal 16 settembre. Lo staff autoriale sarebbe già al lavoro, nonostante le sirene tentatrici di Floris e di Beppe Caschetto, che avrebbero cominciato una campagna acquisti a suon di migliaia di euro per ‘scippare’ a Viale Mazzini lo staff di autori che hanno permesso il successo di Ballarò e dello stesso Floris. Prevarrà lo spirito di appartenenza Rai o il vil denaro? Lo scopriremo solo vivendo…

[fotogallery id=”2299″]

Dopo i nomi di Gerardo Greco, Mia Ceran e Andrea Vianello, arriva l’ufficialità: sarà Massimo Giannini il nuovo conduttore di Ballarò. Stando alle indiscrezioni di Giornalettismo e Tvblog, l’attuale vicedirettore di Repubblica avrà un contratto annuale che soddisfa entrambe le parti: se Giannini fallirà, la Rai potrà scaricarlo senza troppi pensieri, mentre il giornalista, che prenderà un’aspettativa dal giornale, avrà una sorta di paracadute che, in caso di flop, possa farlo tornare a scrivere per il quotidiano di Ezio Mauro.

[fotogallery id=”2497″]

Il nuovo Ballarò (senza Giovanni Floris) dovrebbe partire il 16 settembre: la Rai starebbe lavorando già per mettere insieme lo staff di autori per il talk politico di Rai 3, dovendo però fare i conti con la sirena Floris che, fresco di passaggio a La 7, starebbe proponendo agli autori e allo staff di seguirlo da Urbano Cairo. Insieme a Beppe Caschetto, il conduttore avrebbe cominciato un’aggressiva campagna acquisti per ‘rubare’ alla Rai svariati ex ‘colleghi’ di Ballarò.

Comunque vada, mancano poche settimane per sapere se questi preferiscano l’usato sicuro o il nuovo che avanza, ma di certo, qualora Floris riuscisse nell’intento, il nuovo Ballarò, già circondato da mille perplessità, partirebbe con ancora più dubbi sulla sua tenuta.

Parole di Fulvia Leopardi

Da non perdere