Baghdad, autobomba in un mercato sciita: attacco rivendicato dall'Isis

L’Isis avrebbe rivendicato l’attentato di stamattina a Baghdad dove è stata fatta esplodere un’autobomba nei pressi di un mercato affollato. Sarebbero 64 i morti e circa 87 i feriti nell’attacco in un mercato di Sadr City, quartiere sciita di Baghdad.
In un comunicato diffuso sui social, l’Isis ha dichiarato di aver colpito una riunione di miliziani sciiti. Il kamikaze entrato in azione aveva come obiettivo il raduno sciita, è quanto raccontato dall’emittente al-Arabya

Sadr City, dove vivono molti seguaci del religioso sciita Muqtada al-Sadr, è frequente luogo di attentati da parte di estremisti sunniti, come i militanti dello Stato islamico. La deflagrazione è avvenuta in un momento in cui il mercato era molto affollato, per l’attacco terroristico sarebbe stato usato un suv poi esploso tra le bancarelle nei pressi di un salone di bellezza, la maggior parte delle vittime sono donne, l’attacco ha provocato anche diversi danni agli edifici nei dintorni.
L’emittente Al-Jazeera ha sottolineato come l’Isis nelle ultime settimane abbia rivendicato due diversi attentati contro gli sciiti a Baghdad.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere