Anguria, il trucchetto per trovare quella giusta: non ne hai mangiato una così buona

L’anguria è il frutto preferito dell’estate. Non sempre però, siamo in grado di portare sulle nostre tavole quella più buona. Vediamo come riconoscerla.

Cocomero
Anguria – Nanopress.it

Il trucco per scoprire l’anguria più buona all’atto dell’acquisto, è quello utilizzato dai fruttivendoli.

L’anguria: il frutto preferito dell’estate

Tra i frutti preferiti per sopportare la calura estiva spicca sicuramente l’anguria. Grazie alla sua composizione ricca di acqua, l’anguria può dissetare ma anche saziare. Contiene, infatti, molte proprietà nutritive che fanno bene. Senza dimenticare il suo dolce gusto che è in grado di soddisfare grandi e piccini.

anguria
anguria – nanopress.it

Se se ne consuma una fetta al giorno, si può proteggere la propria pelle dai raggi dannosi del sole, quelli che vengono classificati sotto la voce UV. Stando alle più moderne ricerche, inoltre, gli scienziati avrebbero appurato che l’anguria è il frutto perfetto per contrastare il colesterolo cattivo e tutte le malattie legate al cuore. Per tutte le sue proprietà, inoltre, l’anguria viene consigliata anche nelle diete ipocaloriche.

Non bisogna dimenticare anche l’importante apporto di magnesio che questo frutto da al nostro organismo. Il magnesio permette al nostro corpo di riposare bene poiché stimola la serotonina.

Non sempre, però, quando andiamo dal fruttivendolo o al supermercato siamo in grado di riconoscere l’anguria più dolce e matura. Di seguito, ti sveliamo uno dei trucchi usati dagli stessi venditori di frutta.

Come riconoscere la più buona

Al momento dell’acquisto bisognerebbe osservare bene l’anguria prima di portarla a casa. In primis, bisogna controllare il colore, poi lo stelo, infine la corteccia. Questi aspetti sono tutti segnali della bontà del frutto. Avete mai visto le persone bussare sulla buccia con il pugno? Bene questa operazione serve ad accertarsi che c’è il caratteristico suono di vuoto che assicurerebbe la bontà del frutto.

Ma andiamo con ordine. La prima cosa da verificare è il fondo del frutto e le sue linee. Se sono più vicine significa che la buccia è sottile. Conseguentemente, l’interno sarà dolce e ricco di succo. Se le linee sono molto distanti tra di loro, il frutto sarà meno dolce e succosa. Per quanto riguarda lo stelo: quanto più è arricciato più l’anguria sarà matura e gustosa.

anguria
anguria – nanopress.it

Anche il colore suggerisce la bontà del frutto. Se le linee sono scure, l’anguria sarà più buona. Inoltre, anche se le linee sono ben marcate l’anguria sarà buona. Metterai in pratica i nostri consigli la prossima volta che andrai a comprare un’anguria?