Ambulanze a pagamento per chi fa uso di droga o alcol: proposta shock della Lega

ambulanza

Ambulanze a pagamento per chi fa uso di droga o alcol. E’ destinata a far parlare di sé la proposta della Lega di dare assistenza con le ambulanze gratuitamente solo ai cittadini che non abbiano fatto uso di droga o alcol. In pratica, la mozione presentata dal capogruppo regionale della Lega in Liguria, Alessandro Piana, durante i lavori della II Commissione regionale Sanità stabilisce che: “Chi, violando la legge, si mette alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, in caso di incidente è giusto che successivamente al soccorso paghi il trasporto in ambulanza”.

La mozione presentata da Piana in commissione Salute sicurezza è stata rilanciata dai consiglieri regionali candidati alle prossime elezioni politiche, Stefania Pucciarelli (Lega) e Andrea Costa (Noi con l’Italia – Liguria popolare). ”Crediamo che sia una soluzione di buon senso addebitare il pagamento del trasporto in ambulanza a chi, coinvolto in un incidente, risulti essersi messo alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti”, hanno sostenuto i candidati leghisti, la cui prossima mossa sarà chiedere al governo “di modificare la normativa vigente per istituire una tassa sul trasporto in ambulanza”.

Il PD è insorto parlando di ‘proposta confusa’, e criticando il fatto che la mozione contraddice l’idea di base del nostro sistema sanitario “che è universalistico”, e che potrebbe anche portare a una riduzione del livello di assistenza e “a una violazione dei Lea, i livelli essenziali di assistenza che sono stabiliti dal ministero della Salute”, precisa Giovanni Lunardon, consigliere Pd in Regione Liguria.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere