Alec Baldwin, raggiunto l’accordo con la famiglia della donna uccisa sul set di ‘Rust’

Alec Baldwin e tutta la produzione di “Rust”, hanno raggiunto un accordo extragiudiziale con tutta la famiglia di Halyna Hutchins, uccisa durante le riprese del film.

Set di Rust
Set di Rust – Nanopress.it

A quanto pare l’intera produzione del film “Rust”, ha raggiunto un accordo con la famiglia della direttrice della fotografia, uccisa accidentalmente sul set a causa di un proiettile lo scorso anno. 

Il marito della Hutchins verrà introdotto come produttore esecutivo del film, prendendo dunque una percentuale d’incassi.

La morte di Halyna Hutchins sul set di “Rust”

La morte della direttrice della fotografia del set di “rust” è avvenuta nel 2021, proprio durante le riprese del film. 

Secondo le ricostruzioni degli investigatori, Alec Baldwin, protagonista del film, doveva girare una scena con una pistola. 

La regia aveva assicurato all’attore che la pistola era sicura, per questo Baldwin spara contro la cinepresa, così come stabilito dal copione.

Purtroppo però dalla pistola iniziano a fuoriuscire dei proiettili veri, colpendo non solo la direttrice della fotografia, ma anche lo stesso regista.

Famiglia di Alec Baldwin
Famiglia di Alec Baldwin – Nanopress.it

Halyna Hutchins, 42 enne madre di un bambino rimane uccisa dagli spari, mentre il regista viene ferito gravemente. Il numero di proiettili non è mai stato specificato.

Di seguito a delle indagini sono saltate fuori una serie di inadempienze da parte della produzione. Tra queste poca sicurezza sul set, operatori che giovano con le armi e soprattutto armi poco sicure.

Per questo motivo la famiglia della vittima aveva fatto causa all’intera produzione del film, incluso il protagonista. 

L’attore Eric Baldwin però ha sempre negato le accuse, ritenendo la morte di Halyna Hutchins un tragico incidente. 

L’accordo di Eric Baldwin con la famiglia della vittima

Dopo il terribile incidente si era iniziato a parlare di una causa per risarcimento, fin quando Eric Baldwin e l’intera produzione del film non sono riusciti a concludere un accordo extragiudiziale con la famiglia della vittima. 

A quanto pare dunque le riprese si concluderanno normalmente e il marito della Hutchin verrà inserito come produttore esecutivo del film, percependo dunque una percentuale di incassi.

L’uomo ha affermato che non ha nessun interesse ad attribuire la colpa a Baldwin e ai produttori.

“Tutti noi crediamo che la morte di Halyna sia stata frutto di un terribile incidente”.

Ha concluso il marito della vittima.

Inoltre la produzione del film ha confermato che “Rust” verrà presentato come un tributo ad Halyna. Joel Souza, regista del film, ha affermato di essere grato che il film potrà essere portato a termine, film a cui la vittima aveva dato un contributo essenziale.