Adrano, consiglieri prendono in giro precari in sciopero della fame: 'Gli portiamo la salsiccia'

Consiglieri prendono in giro lavoratori precari

Agatino Alberio si era candidato sindaco al Comune di Adrano (Catania) contro l’attuale primo cittadino Giuseppe Ferrante, e dopo aver postato sulla sua pagina Facebook un video in cui alcuni Consiglieri Comunali prendono pesantemente in giro dei lavoratori, ne ha chiesto le dimissioni.

I Consiglieri Comunali della località in provincia di Catania, riuniti in occasione di una cena, sbeffeggiano e prendono in giro alcuni lavoratori precari che, essendo rimasti senza stipendio da mesi (per la precisione sono 114 i lavoratori precari che non ricevono lo stipendio da 5 mesi), avevano deciso di fare lo sciopero della fame. Tra le frasi che si sentono pronunciare da Enzo Maccarrone e Agnese Alberio: ”Sempre per la solidarietà ai precari, ora a quelli che fanno lo sciopero ci puttamu ‘n caddozzu ‘i sasizza all’unu, e c’u ‘zziccamu ‘ndo nasu” (gli portiamo un pezzo di salsiccia a testa e glielo infiliamo nel naso).

Agatino Alberio ha quindi commentato il video dopo averlo reso pubblico sul social: ”Questi sono i consiglieri comunali di Adrano. Quelli che dovrebbero difendere i cittadini e tutelare chi lavora. Chiedo le dimissioni del sindaco e dei consiglieri di maggioranza. Vergognatevi”. Il primo cittadino Pippo Ferrante ha poi commentato: ”Ho chiamato i consiglieri non appena ho visto il video, che ha cominciato a girare su Whatsapp. Loro si sono giustificati dicendo che era un contesto privato e goliardico e che stavano solo facendo ironia su un clima particolarmente agitato”.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere