Addio a Tony Binarelli: morto a 81 anni il mago della nostra tv

E’ morto dopo una lunga malattia, all’ospedale Pertini di Roma, Tony Binarelli, all’età di 81 anni. Addio all’illusionista della nostra tv. 

Tony Binarelli
Tony Binarelli – Nanopress.it

Il mondo dello spettacolo in lutto per la morte di Tony Binarelli. Con i suoi giochi di prestigio aveva incantato milioni di spettatori, anche dagli studi televisivi di Corrado, Mike Bongiorno e Pippo Baudo. Il mago della nostra tv si è spento all’età di 81 anni dopo aver combattuto con una lunga malattia.

Roma, morto Tony Binarelli: la lunga malattia

E’ morto all’ospedale Pertini di Roma, dove si era recato lo scorso 10 giugno in pronto soccorso, Tony Binarelli. La morte sarebbe stata causata da una grave insufficienza cardiaca e respiratoria.

Uno dei maghi più famosi del nostro mondo dello spettacolo e della nostra tv, si è arreso dopo anni di lotta contro una lunga malattia.

In una recente intervista a FanPage aveva dichiarato di temere molto la malattia, confessando di non volere arrivare al punto di non capire più niente e soprattutto “perdere il proprio spirito”.

Quello spirito da illusionista e da grande intrattenitore però rimarrà per sempre nel cuore non solo degli amanti della magia, ma in tutti coloro i quali hanno assistito almeno una volta a una sua esibizione e performance.

Una carriera dedicata all’arte e allo spettacolo, dal mondo del cinema, con le controfigure durante i giochi di prestigio, alle comparse nei più famosi show della nostra tv.

Tony Binarelli, la carriera del mago della tv

Da Terence Hill all’amicizia con Fellini, fino al successo degli anni ’90. Antonio Binarelli, nome all’anagrafe, è nato a Roma nel 1940. Il 16 settembre avrebbe compiuto 82 anni.

Famoso per aver “doppiato” le mani di Terence Hill durante le scene di trucchi con le carte e nel miscuglio a velocità supersonica del film Continuavano a chiamarlo trinità. Lavora a più di 50 film come controfigura per le mani degli attori.

Oltre alla micromagia Binarelli aveva sviluppato interesse fin dall’età di 13 anni per il mondo dell’illusionismo in generale, mentalismo, e per la cartomagia.

Spesso si era vantato di aver incantato Federico Fellini con i suoi trucchi, i due lavorarono insieme al film “Tre passi nel delirio”.

Tony Binarelli
Tony Binarelli  – Nanopress.it

La sua ambizione lo portò ad esordire in uno degli show di Corrado, prima di iniziare a pensare alla creazione di alcuni programmi incentrati sulla magia.

Attore, controfigura ma anche scrittore di tanti libri di prestigiazione, tradotti in diverse lingue, Binarelli aveva dedicato parte della sua formazione di giovani maghi.

Tanti i premi internazionali. Per tre volte è stato campione mondiale di illusionismo, oltre alle premiazioni ricevuto a Montecarlo e Las Vegas. Nel 2004 organizzò la “settimana magica italiana” al Magic Castle di Los Angeles, tempio della magia mondiale di Hollywood.