13enne uccise la sorellina con 17 coltellate: il perdono della madre

13enne uccise la sorellina con 17 coltellate il perdono della madre

13enne uccise la sorellina con 17 coltellate il perdono della madre

La storia di Charity Lee racconta la forza inesauribile di una madre nei confronti dei propri figli: la donna statunitense ha confidato di aver perdonato suo figlio che il 5 febbraio del 2007, all’età di 13 anni uccise a coltellate la sorellina. Paris, è questo il nome dell’assassino, oggi ha 23 anni e si trova in carcere: la mamma si reca costantemente a fargli visita nonostante l’atroce delitto.

Il fatto ancor più sconvolgente è che il ragazzino ha ucciso la sorella Ella con 17 coltellate e ha tentato di ferire anche la sorellastra che stava dormendo per una ragione agghiacciante: vendicarsi di sua madre Charity Lee.

Paris in realtà aveva scoperto che in passato la madre faceva uso di droghe, eroina e cocaina, e ne era uscita con grande difficoltà. Tutti nel quartiere sapevano delle vecchie abitudini di Charity. Il ragazzino provava un grande senso di vergogna per il comportamento della mamma e così aveva progettato di ‘rovinarla’. Oggi Paris vive rinchiuso in una cella di un carcere texano: dovrà scontare in tutto 40 anni di detenzione. ‘Ho perdonato Paris per quello che ha fatto, anche se non posso dire di avere un buon rapporto con lui. Se fosse a piede libero molto probabilmente ne avrei una gran paura’, ha dichiarato Charity.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere