Vladimir Putin abbraccia Ireen Wüst, atleta omosessuale

A Sochi, durante le Olimpiadi invernali, Vladimir Putin abbraccia l’atleta olandese Ireeen Wüst, medaglia d’oro dei 3000 metri nel pattinaggio su ghiaccio e dichiaratamente gay. Dopo le tante proteste per l’omofobia che va per la maggiore nelle scelte politiche in terra russa, Putin sta dando mostra di un atteggiamento più tollerante, forse per stornare da sè il biasimo che le sue posizioni anti gay hanno sollevato a livello internazionale. Ma probabilmente non basteranno un abbraccio e una stretta di mano a far tacere le polemiche, se il premier non adotterà un tangibile atteggiamento di apertura, abolendo la legge che istituzionalizza l’intolleranza.

Da non perdere