Uragano Matthew, la devastazione ad Haiti

La devastazione lasciata dopo il passaggio dell’uragano Matthew ad Haiti nelle impressionanti immagini aeree dell’isola caraibica. Il potente ciclone tropicale è il più violento degli ultimi nove anni e infatti ha provocato almeno 39 morti, di cui 35 solo ad Haiti. Nelle ultime ore altre 12 persone sono rimaste uccise dal crollo di alberi, fiumi in piena e frane. I venti a oltre 200 chilometri l’ora hanno spazzato via centinaia di case, le piogge torrenziali hanno causato diverse inondazioni. E’ ancora impossibile calcolare il numero delle persone sfollate. Adesso il pericolo maggiore sono le epidemie che potrebbero scoppiare a causa delle acque contaminate. Le elezioni presidenziali previste per domenica prossima sono state rinviate a data da destinarsi.

Da non perdere