Un sonnellino in Parlamento

I casi di politici che dormono accadono con una certa frequenza. Spesso molti esponenti della politica nostrana vengono colti, mentre schiacciano un sonnellino in Parlamento. Non è facile restare a guardare con indifferenza e non esprimere un giudizio. Ci chiediamo spesso come sia possibile distrarsi e schiacciare un pisolino, mentre si stanno affrontando tanti argomenti importanti per gli italiani. Forse veramente questi politici sono così stressati? In molti non ci credono, perché più che altro vedono tutto ciò come l’espressione della mancanza di interesse reale per le questioni dell’Italia da parte dei nostri rappresentanti in Parlamento. Uno dei casi più eclatanti è stato quello di Vito Crimi, sorpreso a dormire al Senato, dopo che aveva fatto ironia su una presunta mancanza di lucidità del capo dello Stato.

Da non perdere