Ultima telefonata di Failla alla moglie

Il contenuto dell’ultima telefonata di Salvatore Failla alla moglie Rosalba, effettuata il 13 ottobre 2015. La vedova del nostro connazionale ucciso in Libia ha deciso di condividerla con i media, e in seguito ha anche aggiunto di non volere i funerali di Stato per suo marito, sostenendo di non avere avuto aiuto per salvare il marito rapito. Ecco cosa si può ascoltare nella registrazione di quell’ultima conversazione telefonica. Dopo questa telefonata, la moglie di Failla ha rivelato che da quel giorno, le è stato detto di non prendere più il telefono, ”farlo squillare e non rispondere e informare chi dovevo informare comunque. Mentre nell’ultima telefonata di due mesi fa forse, io ho risposto perché avevo la tentazione di rispondere ma mi hanno staccato il telefono. Secondo me Salvo mi chiedeva aiuto, perché la sua voce era molto sofferente. Io mio marito lo conosco, sentivo che soffriva, loro dicevano di no”. Nella telefonata, che la stessa signora pensa sia stata pre-registrata, si sente Failla dire: ”Sono rimasto da solo, prima stavo bene ma ora ho bisogno di medicine. Muovi tutto quello che puoi, i media, i tg: ho bisogno di aiuto, la Bonatti non fa più niente“.

Da non perdere