Ucciso Silvio Fanella

E’ stato ucciso Silvio Fanella, freddato a colpi di pistola in un appartamento in una zona di Roma. Si tratta del cassiere di Gennaro Mokbel, che è stato condannato per la vicenda del maxi riciclaggio nell’inchiesta Fastweb-Telecom. Prima dell’agguato, Fanella sarebbe riuscito a ferire uno degli aggressori, che adesso si trova ricoverato al Policlinico Gemelli. L’inchiesta risale a qualche anno fa, quando è stato scoperto un sistema di maxi riciclaggio di fondi neri, che le società telefoniche erano riuscite a trasferire all’estero, riuscendo ad evadere le tasse. Fanella aveva fra i capi d’accusa anche l’intestazione fittizia di beni. Secondo i magistrati avrebbe avuto potere d’intervento diretto sui conti correnti utilizzati in attività illecite e avrebbe controllato gran parte dei movimenti finanziari.

Da non perdere