Uccidono il coinquilino per una Playstation: credevano l’avesse rubata

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 29 novembre 2018

Ian McClurg, 21 anni e Jake Bilotta, 22, sono stati arrestati per aver ucciso un ex coinquilino. Erano convinti che avesse rubato loro la Playstation 4. Fingendo una festa, hanno attirato il ragazzo nel loro appartamento nella Contea di Seminole in Florida per compiere la loro terribile vendetta. Ma i due assassini sono stati scoperti dal terzo coinquilino, rientrato in anticipo da un appuntamento preso su Tinder.

Al suo ritorno a casa, il giovane ha trovato Ian con un coltello in mano e Jake che cercava di mettere pezzi del cadavere smembrato dentro a dei sacchi della spazzatura. Un crimine di una violenza inconsulta, soprattutto valutando il futile motivo che l’ha scatenato.