Tunisi, testimonianza di 2 sopravvissuti all'attentato al Museo Bardo

Orietta Storani e Giancarlo Bartolini sono una coppia di Osimo (Ancona) riuscita a sfuggire all’attentato terroristico dell’Isis al Museo del Bardo di Tunisi. Drammatico il loro racconto. Bortolini e Storani, erano giunti in Tunisia, a Tunisi insieme agli altri turisti della Costa Fascinosa. ”Il momento che ci siamo accorti di ciò che succedeva è quando abbiamo sentito i primi spari di mitra, poi abbiamo iniziato a correre fino a quando è arrivata la guida che ci ha nascosti da un punto all’altro, nella grotta, e dopo 4 ore è finito tutto. Ci ha salvato una rampa di scale”, racconta Bartolini. A spiegare come sono state le lunghe ore di terrore è anche Orietta, che ricorda i momenti interminabili nascosta nella grotta, grazie all’intervento della guida turistica.

Da non perdere