Terremoto Friuli: Mattarella a Venzone per il 40° anniversario

In occasione del 40° anniversario del Terremoto in Friuli, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è intervenuto a Venzone per ricordare le 989 vittime del sisma di magnitudo 6,4 della scala Richter che il 6 maggio 1976 scosse molti paesi della zona pedemontana, come Artegna, Buia, Colloredo, Maiano, Gemona, Osoppo, Tarcento, Magnano, Forgaria, Vito d’Asio . Dopo aver reso omaggio in forma privata alle 400 vittime di Gemona, al cimitero monumentale della città, il Presidente è stato accolto sotto la loggia di Palazzo Boton, sede dell’amministrazione comunale di Gemona, dal sindaco Paolo Urbani e dal sindaco dei ragazzi, Luca Pellegrini, alla presenza di autorità civili e militari. Il saluto iniziale di Mattarella è stato mandi Friûl, mandi furlans, che è stato seguito da un lungo applauso: ”Questo è un giorno particolare, di commozione, in cui ricordiamo le vittime e il grande dolore”, ha detto il presidente, ringraziando i friulani per la loro opera di aiuto e ricostruzione.

Da non perdere