Telefonata fra Francesco Schettino e Gregorio De Falco

Sono stati dei toni molto duri quelli utilizzati nella telefonata fra l’ex comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, e il comandante Gregorio De Falco. Quest’ultimo ha inviato più volte Schettino a ritornare a bordo della nave, la sera del naufragio. La telefonata è diventata ormai famosa, per gli ordini impartiti a Schettino, che era sceso dalla nave. L’ex comandante ha deciso, 2 anni dopo, di voler effettuare un sopralluogo sul relitto della nave. Il tutto avverrà giovedì 27 febbraio e Schettino sarà presente: ha già raggiunto l’isola del Giglio e sembra che si sia anche commosso, passando col traghetto davanti al relitto della nave. Intanto dal processo emerge un nuovo testimone: il comandante dei vigili urbani del Giglio ha raccontato che quella notte fu offerto per due volte a Schettino di andare sottobordo alla Concordia, ma lui avrebbe rifiutato.

Da non perdere