Supporter di Trump prende a pugni contestatore nero

E’ accaduto anche questo in occasione delle Primarie Usa 2016: un sostenitore di Donald Trump il candidato alla nomination repubblicana, che stava tenendo un incontro durante la campagna elettorale nella cittadina statunitense di Fayetteville, ha preso a pugni in faccia un contestatore di colore che stava manifestando il suo dissenso pacificamente. Il manifestante aggredito, lo studente 26enne Rakeem Jones, ha definito “scioccante” quanto gli è successo, ribadendo di non essersi reso subito conto di quanto accaduto. Infatti ha affermato di non essere stato in grado nemmeno di vedere da dove fosse arrivato il pugno che lo ha colpito. In seguito proprio lui è stato arrestato dalla polizia del North Carolina, mentre l’aggressore è stato lasciato tranquillamente libero.

Da non perdere