Strage Viareggio, corteo familiari delle vittime: No alla prescrizione

I familiari delle vittime della strage di Viareggio hanno sfilato in corteo fin davanti al tribunale di Lucca, poco prima della sentenza che arriva dopo sette anni e mezzo dall’inizio del processo (primo grado). Nel disastro ferroviario persero la vita 32 persone per l’esplosione di una cisterna di gas dopo il deragliamento di un treno merci. Per protestare anche contro il rischio di prescrizione di alcuni reati contestati, nei futuri gradi di giudizio, i familiari delle vittime hanno esposto cartelli come ‘No alla prescrizione per Viareggio’, ‘Niente sarà più come prima’ e davanti al tribunale è stato affisso lo striscione ‘Viareggio non dimentica’. Sono 33 le persone imputate, a vario titolo, per disastro ferroviario, omicidio colposo plurimo, incendio colposo e lesioni colpose.

Da non perdere