Strage ad Ankara, il momento dell'esplosione

Turchia sul punto di non ritorno dopo l’attentato che ha colpito una manifestazione pacifista ad Ankara: nella giornata di sabato due esplosioni hanno devastato il corteo di persone, in marcia contro la guerra e a sostegno dei curdi. Il bilancio ufficiale parla di 95 morti e 246 feriti. Secondo il governo turco, dietro ci sarebbe la mano dell’Isis, ma la politica di Erdogan contro il popolo curdo ha lasciato gravi dubbi sul movente della strage.

Da non perdere