Stati Uniti, Trump attacca la Siria di Assad

Pubblicato da Redazione NanoPress Venerdì 7 aprile 2017

Il presidente americano Donald Trump ha deciso di portare avanti un’azione militare in Siria, dopo l’attacco con armi chimiche nella provincia di Idlib, che ha fatto strage di civili, tra cui molti bambini. L’Attacco americano è stato diretto contro una delle ultime roccaforti dei ribelli del quale è sospettato il regime di Assad difeso dal presidente russo Putin che in un primo momento ha definito le accuse inammissibili e senza prove. “Vergognoso che non ci sia una risoluzione Onu” dice la Cancelliera tedesca Angela Merkel mentre il presidente turco Erdogan promette vendetta contro Assad, definito un assassino di civili. Proprio dalla Turchia arriva la conferma: a Idlib l’attacco chimico c’è stato. Per questo gli Stati Uniti hanno deciso di “punire” Damasco per il raid chimico a Idlib, in Siria, di martedì. Lanciati da due portaerei al largo del Mediterraneo 59 missili Tomahawk contro la base di Al Shayrat, da cui sarebbero partiti i jet di Assad responsabili del blitz con armi chimiche.