Siria, donne bruciano burqua nei territori liberati dall'Isis

Dopo una dura battaglia le forze curde sono riuscite a liberare la città siriana di Manbij dal controllo dell’Isis. I cittadini si sono riversati nelle strade per festeggiare la liberazione. Una donna ha preso un accendino e ha bruciato il burka nero che l’Isis aveva imposto a lei e a tutte le altre donne della città. Poi rivolgendosi alle altre donne ha urlato “Bruciate i vostri burka!”Manbij era sotto il controllo dell’Isis da due anni. A tutte le donne sono state imposte le restrizioni alla libertà personale proprie della visione più retriva e restrittiva dell’Islam: divieto di uscire da sole, divieto di mostrarsi in pubblico se non integralmente velate da un burka o da un niqab, divieto di interferire negli affari degli uomini. Le immagini sono state diffuse dall’agenzia di notizie curda Ajansa Hawar ANHA.

Da non perdere