Sindacalista estorce denaro a imprenditore

Un sindacalista della Uil Trasporti di Pomigliano d’Arco è stato posto in arresto dalla guardia di Finanza di Napoli con l’accusa di estorsione. Il sindacalista si sarebbe fatto consegnare 2.500 euro da un imprenditore di San Giorgio a Cremano che, nel 2014, si era aggiudicato la gara di appalto per l’affidamento del servizio di gestione della sosta a pagamento su strada – le cosiddette strisce blu – nel Comune di Pomigliano d’Arco. Le indagini hanno evidenziato come il sindacalista avrebbe richiesto all’imprenditore di non versare i contributi volontari dei 14 dipendenti ausiliari del traffico iscritti al sindacato che rappresentava, già trattenuti in busta paga per il periodo 2013-2016, e di dividersi l’intero importo di circa 6mila euro. Il sindacalista avrebbe anche minacciato l’imprenditore: in caso avesse di rifiuto avrebbe organizzato uno sciopero dei 14 dipendenti, creando danno alla società e al comune.

Da non perdere