Salvini sui padri separati: 400 euro al mese a chi è in difficoltà

Pubblicato da Redazione NanoPress Martedì 11 dicembre 2018

Matteo Salvini in soccorso dei padri separati in situazione di disagio economico.
Il vicepremier intende estendere a livello nazionale il bonus che la Regione Lombardia eroga dal 2014: “La Regione Lombardia dà 400 euro al mese di contributo ai padri separati. Conosco questa drammatica realtà e vorrei allargare a tutta l’Italia questo fondo. Con questi 400 euro si potrebbe fare la differenza e ridare dignità a un padre per rivedere i suoi figli”.
Il fondo di sostegno istituito dalla Lombardia nel 2014 elargisce al genitore separato e in difficoltà, non esclusivamente al padre quindi, una carta prepagata con un contributo di 400 euro per 6 mesi (2400 euro in totale).
Il genitore richiedente deve essere separato legalmente o in attesa di sentenza di separazione definitiva da non più di tre anni, avere figli minorenni e risiedere continuativamente in Lombardia da almeno cinque anni.

(Foto Ansa e Shutterstock.com)